FANDOM


Forse cercavi
♥KiDz
Infermità mentale
I ♥KiDz (pronunciato luvkids, foneticamente, laˑvkɝds), come li chiamiamo qui su Parodipedia, sono la versione irritante dei normali adolescenti.

InformazioniModifica

Differenze tra i ♥KiDz e i normali adolescenti.Modifica

  • I normali adolescenti hanno mantenuto gran parte della loro sanità mentale. I ♥KiDz sono degli irritanti cretini col cervello composto da segatura (non segatura di corallo, avere quella al posto del cervello è un privilegio per tutti, e non solo per gli idioti come loro) e quello che sembrerebbe purè di piselli.
  • I ♥KiDz storpiano l'alfabeto in un modo indescrivibile. E non solo scrivendo messaggi.

​EsemplariModifica

♥bÅiModifica

L'esemplare maschile.

♥GrLModifica

L'esemplare femminile.

Le ♥GrL sono delle grandi fan di Justin Bieber e dei One Direction. Sono quelle più abituate a storpiare la lingua italiana. Si sbattono in faccia quantità esponenziali di mascara, si tingono i capelli di blu e parlano sempre e solo delle stesse tre cose:

  • I ragazzi (chi ha baciato chi, chi ha tradito chi... eccetera);
  • La scuola (TU SEI UN SECCHIONEEEEE!!!);
  • Lo shopping.

Come sconfiggerli:Modifica

Se, per pura sfiga, doveste trovarvi faccia a faccia con un ♥KiD, ecco cosa fare:

  • Accendere lo stereo e far partire a raffica la vostra playlist di Led Zeppelin, Pink Floyd, David Bowie, Phil Collins o qualsiasi canzone che sia stata composta più di cinque minuti fa.
  • Fargli vedere camera vostra, compreso (soprattutto) il vostro megaposter gigante della Tavola Periodica degli Elementi di Mendel.
  • Proporgli una partita a Golf o ad Hockey;
  • Fargli leggere Guerra e Pace, I Fratelli Karamazov o qualsiasi libro che superi le venti pagine e che sia diverso da This is us.
  • Sfonderare il vostro manuale di programmazione in C++ e leggere un capitolo a caso.
  • Accendere il televisore e far partire la vostra collezione di Star Wars con scene inedite e commento del regista. Quindici ore di pure emozioni per voi, quindici ore di tortura letale per loro.
  • Raccontare loro la storia della vostra vita a partire da quando eravate ancora nel pancione di vostra madre vi siete quasi strangolati con il vostro cordone ombelicale.

Galleria:Modifica

NavigazioneModifica