FANDOM


Letterino2
C'è posta per te!

Katastrophen
Katastrophen

Attenzione!!! È arrivato il Big One!!!

Questa voce tratta ti catastrofi naturali (e innaturali). La direzione non risponde di eventuali scosse di terremoto, eruzioni vulcaniche, esplosioni, inondazioni, grandinate, fughe di gas, blackout o stipsi animali di proporzioni elefantiache nella zona in cui vivi.

Cepostaperte

Il logo del programma, con il celestiale[citazione necessaria] studio pieno di persone[ilarità necessaria] sullo sfondo

C'è posta per te è un programma televisivo[citazione necessaria] condotto da Maria DeFilippi.

Il succo della questioneModifica

C'è posta per te è un programma creato principalmente con l'intenzione di:

  • rappacificare persone che hanno dei conti in sospeso e hanno avuto remore o dissapori;
  • far riincontrare persone che si sono perse di vista, ma che evidentemente si ricordano l'uno dell'altro;
  • ma l'intenzione principale è far piangere il pubblico e le persone direttamente coinvolte.

È anche popolare per la vasta gamma di drag queen che regolarmente vengono a chiedere la mano dello staff di Striscia la Notizia.

Lo studioModifica

Lo studio circolare è sovrastato dalla stratificata volta cianotica, i tunnel circolari da cui entrano le vittime, ma soprattutto dal gigantorme enormesco blocco di plastica con le seguenti funzioni:

  • fare da muro per evitare che gli "invitati" si mettano a picchiarsi selvaggiamente;
  • permettere, nonostanteciò, che possano comunicare tra loro, grazie alle webcam e ai femtometrici schermi posizionati in cima;
  • Sponsorizzare il loro "servizio postale".

Lo svolgimento del programmaModifica

Incontro tra persone separate per motivi personaliModifica

IntroduzioneModifica

La DeFilippi comincia sintetizzando la storia di chi è venuto a piangere da lei per riincontrare i suoi genitori/fratelli/sorelle/cugini/zii/nipoti/amici/conoscenti/sconosciuti. Poi fa entrare il/la poveretto/a che si metterà a raccontare la storia nei dettagli.

La distribuzione degli invitiModifica

Successivamente, i loro "postini" che, essendo finti, non vengono aggrediti dai cani, consegnano gli inviti. Nonostante sembri che si spostino in bicicletta, le scene di ciclismo sono saltuarie e vengono messe lì per non mancare di rispetto al nostro protagonista che si offenderebbe se sapesse che i postini vengono trasportati con dei mezzi a motore, per risparmiargli la fatica. Quando arrivano, estendono alle vittime un invito a regola d'arte, costringendole a ripetere il loro patetico slogan "c'è posta per te" da cui prende il nome il programma.

Si tirano le sommeModifica

Il postino, troppo vigliacco per entrare nello studio, compare su uno schermo e dice se gli invitati hanno accettato l'invito. Nel peggiore dei casi, il tizio non avrà accettato, però questo, "casualmente", accade solo quando gli invitati sono più di uno. A quel punto, lo schermo rotondo su cui era comparso il postino verrà colpito da un serio caso di fermo immagine. Il postino entra e fa entrare chi ha accettato l'invito.

L'incontroModifica

Al punto di non ritorno, Maria farà aprire la busta, rivelando all'invitato cosa lo aveva spinto fin lì. Dopo un iniziale momento di silenzio, probabilmente dovuto alla delusione dell'invitato, il nostro protagonista si lancia in un patetico tentativo di recitare drammaticamente la sua trafila di scuse. Dopodiché, l'invitato risponde e, con le pungenti parole pronunciate dalla sua lingua tagliente, scatena un acceso dibattito tra le persone coinvolte, che Maria cerchèrà di fermare.

I tentativi di mediazione e l'interrogatorioModifica

Maria, per tentare una mediazione, fa alle persone coinvolte (più che altro all'invitato) un terzo grado. Questo ammansirà l'invitato, ma non lo renderà meno scocciato.

Il colpo di graziaModifica

La prossima scena vede Maria, arrivata all'ultima goccia, che abbasserà le luci e metterà in scena uno dei suoi siparietti strappalacrime per cercare di far venire una crisi di pianto all'invitato. A quel punto, dei bambini travestiti da angeli (che probabilmente neanche paga, perché non si rende conto del fatto che hanno bisogno di soldi per comprarsi il nuovo Super Mario Bros. 2 per Nintendo 3DS) entreranno nello studio tenendo dei cartelli con delle parole che Maria leggerà per due motivi:

  1. Vuole creare un effetto commovente;
  2. Non sa che l'invitato non è analfabeta.

A quel punto, degli altri bambini depositeranno degli orsacchiotti e dei finti pacchi regalo, impegnandosi per combattere il broncio che gli viene spontaneo, ma non per sorridere dolcemente.

Il "lieto fine"Modifica

L'invitato, impietosito dal dentativo di Maria di ammorbidirlo (cosa pensate, che si sia veramente commosso!?) si sforzerà di spremere le ghiandole lacrimali e tirare su col naso per mettere fine all'attacco di noia cronica che la conduttrice gli ha fatto venire. La DeFilippi, rassegnata al fatto di non essere riuscita ad allagare lo studio per trasformarlo in una piscina, sposta la busta, in modo che il protagonista e l'invitato si possano abbracciare calorosamente. Ma questo fa parte di un altro piano: allagare lo studio con le lacrime del pubblico.

Modifica

I bambini, dietro le quinte, cercano di pianificare un modo per costringere Maria e lo staff a dargli i soldi che gli spettano per l'umiliante lavoro che sono stati costretti a fare.

Il protagonista e l'invitato si sono separati di nuovo, perchè si sono resi conto del fatto che il tentativo di riavvicinarli non ha funzionato. Oppure vanno in macchina insieme pianificando di riincontrarsi nel weekend successivo (visto che questo weekend l'hanno sprecato a C'è posta per te).

Dei melodrammatici elettricisti stanno cercando di rianimare lo schermo affetto da fermo immagine. Nel corso del programma, questo si è aggravato e, non riuscendo a recuperarlo sono costretti a comprarne uno nuovo ogni volta. Ecco dove finiscono i soldi con cui dovrebbero pagare i bambini!

Incontro tra persone separate causa trasferimenti o sfiga cronicaModifica

IntroduzioneModifica

La DeFilippi inizia con "questa è la storia di" per presentare il protagonista e l'invitato. A quel punto, il protagonista entrerà e racconterà la storia per esteso.

La consegna dell'invitoModifica

La consegna è sempre la solita:

  • Il postino arriva con un mezzo a motore fin davanti l'insegna all'entrata della città;
  • Si ferma per montare la bicicletta e si fa riprendere fermo davanti all'insegna finchè non dice via e parte per percorrere una breva distanza. A quel punto interromperanno le riprese e riprendendo saltuariamente le scene in bicicletta alternate ai viaggi in camion tra una ripresa e l'altra.
  • Il giorno in cui il programma va in onda, mostrano il risultato sullo schermo che, verrà preso dal solito attacco di fermo immagine

L'incontroModifica

Arrivato in studio, l'invitato (probabilmente ultrasessantenne) farà aprire la busta e dirà, dopo un imbarazzante momento di silenzio, "ma chi è?" dimostrando di non avere idea di chi ci sia dietro.

Il recupero dall'amnesiaModifica

A quel punto, il protagonista mostrerà alla sua vittima delle foto di quando erano giovani. Maria, intanto, si sta annoiando a morte annaspando nella disperazione di non poter usare i suoi bambini non pagati per procurargli delle crisi di pianto. L'invitato sta lentamente recuperando la memoria, mentre Maria combatte tra sonno e veglia. Ma, una volta che l'invitato recupera la memoria e si ricorda dell'adone/della gnocca che l'ha invitato/a lì, Maria riesce a risvegliarsi.

Il gran finaleModifica

I due ultrasessantenni si abbracciano e Maria fa colazione. Il pubblico applaude, mentre parte la registrazione (non è l'orchestra, cocco!) della sigla del programma.

EpilogoModifica

I due vecchi, ora, sono a l cinema a guardare un bel film, con le mani nella stessa ciotola di popcorn che si toccano creando il tipico effetto romantico che caratterizza il finale sdolcinato dei film d'amore. Ma entrambi sono tormentati dallo stesso dubbio: ma questo tizio qua, è veramente quello con cui stavo ai tempi delle medie?

Nessuno conosce la risposta.

Maria, intanto cerca di riprendersi dopo aver completamente stravolto i suoi orari di sonno. Ciononostante, continuerà a fare il programma, rischiando che le capiti di nuovo una simile tragedia. Non pensa alle rughe antiestetiche che le verrebbero in tal caso.

Proposte di matrimonio per lo staff di Striscia la NotiziaModifica

Dulcis in fundo, la categoria più divertente. Mentre la leggi ridi, o ti faremo cambiare idea! No, scherzo! Ma anche no.

Introduzione e consegna invitiModifica

Subito dopo aver presentato le donne[citazione necessaria] che vogliono chiedere la mano ai simpatici cinquantenni, passano subito alla conegna degli inviti. I postino li troverà in posti molto affollati, mica a casa loro, a cenare con i loro coetanei. Nonostante il tono scocciato con cui lo fanno, accettano l'invito, ma se ne pentiranno...

L'incontroModifica

Appena arrivati, Maria, con un perfido sorriso stampato in faccia, farà aprire la busta. Ezio ed Enzino, basiti, cercano di fuggire, seguiti dal cameraman intento a filmarli e dalla conduttrice che cerca di fermarli, ma prontamente bloccati dal postino appostato davanti all'uscita.

Tornati nello studio, si rassegnano a far esibire le donne[citazione necessaria] che li hanno trascinati in questa spirale di depressione (per fortuna passeggera) e fanno dei commenti sarcastici.

Il finaleModifica

L'episodio finisce con un ballo sfrenato che coinvolge le donne[citazione necessaria] che sono venute a fare la corte ai cinquantenni, e stranamente anche questi ultimi, che non hanno tentato la fuga.

EpilogoModifica

Il dinamico duo si è chiaramente dimenticato delle donne[citazione necessaria] che li ha portati lì e ha universalmente scartato le rivoluzionarie idee che avevano per il programma.

Incontri con le celebritàModifica

Ecco che ti ho preso in castagna. Tra tutti gli sfigati che si fanno ingannare dalla mediaset, uno su quattro ha la fortuna di trarne profitto. Ed è per questo che, se vieni invitato in quel posto, devi correre il rischio di andarci, perchè tu non sai se qualcuno ha invitato i Gem Boy per regalarti una vagonata di soldi da spendere in case lussuose o auto d'epoca o da sciacquonare in pavoni di ceramica.

Leggi fisiche di C'è posta per teModifica

Com'è ormai noto, gli episodi di C'è posta per te sono sempre uguali. Questo impone avvenimenti ormai ripetitivi in ogni episodio.

Per capire il funzionamento di un episodio di C'è posta per te, visita questa pagina.

NavigazioneModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.