FANDOM


Come d'incanto è la noiosissima storia di una principessa spagnola che finisce in America per caso.

Cosa stanno tramandoModifica

Gisella è una ♥gRl Andalusiana che vive in un albero incavato pieno di scoiattoli, tartarughe, rane, piccioni, ratti e topi di fogna, ma soprattutto una mezza dozzina di mestolate di parassiti che, tutti sotto l'effetto di un aerosol alla valeriana che li rende meno iperattivi, la aiutano a costruire una scultura del suo adorato (ma scemo ed egoista) principe Edoardo. Il triste giorno che la madre di Edoardo, dopo che era tornato da scuola dopo aver fatto merenda con una kinder Brioss, scoprì che stava per sposarsi con la dama del germinaio[citazione necessaria], le telefona dicendo che il principino non è interessato a lei. Gisella, oltraggiata dalla bugia[citazione necessaria], sale sull'albero per protestare meglio. La regina, vedendo Gisella che le dà contro ordina al suo troll reale, che sta facendo bubusettete a Edoardo, di andare a prendere Gisella, schiacciarla, impastarla, metterla in una tasca da pasticcere, estruderla in una teglia, immergerla nella pastella, friggerla e spolverarla di glucidi[citazione necessaria] perchè vuole vendicarsi e procurarsi un dessert per la quotidiana cena regale. Quando arriva il troll, il ramo, già appesantito da Gisella, barcollante in modo estremamente precario, si spezza all'arrivo di Pip (lo scoiattolo sovrappeso ma non troppo). Edoardo, lì per caso, si ritrova con Gisella tra le braccia e, piuttosto che baciarla, come farebbe un Casanova degno di questo nome, la porta via sul suo cavallo meticcio cantando come un ubriacone nel coro della scuola. Il giorno dopo si sarebbero sposati, se solo la madre dello sposo non avesse gettato la futura nuora in una fontana che non è una fontana, ma un passaggio segreto per arrivare nella rete fognaria niuiorchese mimetizzato da fontana. Gisella è totalmente sorpresa da questo luogo talmente maleducato e ostile. Quando trova il cartellone pubblicitario di un casinò, chiamato Palace, ci si arrampica, credendo che sia un palazzo reale reale. Nel frattempo, uno sfigato quarantenne vedovo e sua figlia, che ancora crede nella magia[citazione necessaria], sono in taxi a discutere di fiabe, femminismo e donne morte. Nonappena passano davanti a Gisella, ancora in vestito da sposa, ma priva di tiara, da quando quel vecchio pazzo per strada gliel'ha fregata, la spocchiosa bimbetta nota che quella sul cartellone è una principessa. Il suo grande sogno[citazione necessaria] si è avverato. Quando Rupert, Robert, Bertyboo (come si chiamava il padre della bambina?) chiede a Gisella cosa diavolo stia facendo, questa cade pateticamente dal cartellone. Rupert, da bravo scemo esce dal taxi per salvarla e cade sotto il suo peso. Arrivati a casa di Rupert, arriva per Gisella il fatidico momento di entrare nel suo appartamento. La tensione creatasi in questo momento di romancicismo viene imbarazzante smorzata dal vestito di Gisella che si incastra nella porta. ei riesce ad entrare, ma lascia fuori l'imbarazzantemente grosso sostegno che alza da terra lo strascico.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.