FANDOM


Gimminotimmi
Gimminotimmi Gimminotimmi a tre anni
Dati biologici
Dati politici
Dati biografici
Nato il 9 000 000 a.C.
Morto il 8 999 997 a.C.
Gimminotimmi era un bambino delle caverne.

BiografiaModifica

Nel 9000000 a.C. Gimminotimmi nacque in Tasmania. A un anno gli venne regalata la prima clava. A due anni gli fu insegnato a cacciare.

L'incidenteModifica

Il tutto iniziò il trentacinque diciassettembre, dieci mesi dopo che la madre gli aveva espressamente vietato di tenere festini a casa dopo l'incidente con il lampadario di cristallo. Credete che se ne sia ricordato? No. Quella sera i suoi genitori erano partiti per un viaggio di mezzo mese a Altrove dove un vecchio contadino irascibile e la sua moglie rimbambita li ospitarono nella loro fattoria, nella stanza dove il loro stupido cane rosa analfabeta si dilettava a hackare il suo computer parlante. Suo fratello era andato a un pigiama party a casa del suo amico dove avrebbero praticato bluesnarfing tutta la notte. Ne approfittò per organizzare un festino con i suoi amici e con la sua ragazza Gimminatimmi. Ad un certo punto il suo migliore amico, Timminogimmi, scorreggiò. La scorreggia fu così distruttiva che la casa esplose e sopravvissero solo Gimminotimmi, Timminogimmi e Gimminatimmi. Che bella nottata, trascorsa a ripulire casa e trasportare i cadaveri nel cassonetto più vicino.

Epilogo: il tizio della nettezza urbana tornò a casa con dell'ottimo materiale da griglia; Timminogimmi e Gimminatimmi non dissero niente a nessuno del festino; Gimminotimmi fece una vita felice, tormentata solo dalle continue lettere di scuse che dovette scrivere alle famiglie dei defunti.

Il ritorno alla vita normaleModifica

A tre anni ricevette in regalo il suo primo corredo completo di peli di naso.

La scomparsaModifica

A tre anni, mentre disegnava un tizio con un costume grigio e un cerchio irregolare in fronte, quello che sarebbe diventato quello stesso tizio passó davanti alla su caverna extralusso (di soli 5 centimetri cubi piú grande delle altre) e lo trascinó fuori casa. Gimminotimmi scomparve.

Le indaginiModifica

Le indagini durarono poco perché, oltre all'arretratezza delle forze di polizia a quei tempi, a complicare le cose c'erano gli elevatissimi prezzi da pagare per le indagini. La madre di Gimminotimmi non poteva pagare perché aveva speso tutto il patrimonio di famiglia (che Gimminotimmi avrebbe ereditato) in zucchero per il terribile attacco di ipoglicemia che le prese dopo l'energia sprecata a urlare.