FANDOM


Mila e Shiro (più correttamente chiamati Smila e Ciro) è una soap giapponese animata che gira intorno a questi due elementi: l'amore di tutte le ragazze della squadra di pallavolo per Ciro e la pallavolo stessa.

TramaModifica

Smila e Ciro vivono nel mondo dei cartoni animati delle sette del sabato mattina assieme a Scubidù, Fineas e Pherb e le Winx.

Smila e Mailo devono il loro successo soprattutto alle KiDz e alla cancellazione di Squadra Speciale Cobra 11 dal palinsesto mattutino, cosa che ha fatto incavolare buona parte degli telespettatori. Smila e Mailo giocano per 1/11 di ogni puntata a pallavolo, per quello sputo di tempo insomma che non passanno a rimorchiare il coach trentenne o ad ammiccare stupidamente.

Una puntata di Smila e Mailo si svolge mediamente così:

Le ragazze si incontrano casualmente e si chiedono se sono dimagrite;


Il loro palestratissimo mister passa davanti a loro, che subito si mettono a cinguettare;


Arriva una squadra di gente orribile

(Non ci provano con il mister e pensano solo a giocare e odiano Justin BIeber, pensate un po')

che prova a vincere ma, usando le loro invincibili capacità di rallenty volante,

Mailo e Smila urlano "Mila e Smailo alla riscossa" (Evidentemente non conoscono nemmeno il loro stesso nome), fasci di luce colorata sprizzano dietro di loro e riescono miticamente a fare punto, vincendo.

Mailo si sposa con il mister. Allora è lei la fortunata? CERTO CHE NO!!! Nella puntata seguente, infatti, il coach divorzierà dalla quindicenne Mailo in seguito a pesanti accuse di pedofilia e la lotta fra Mailo e Smila per il cuore dell' amato (E RICCO) mister e ancora aperta.

I genitori delle giovani telespettatrici, vedendole così contente, decidono di non guardare più il TG e di lasciare che le giovani pargole si rovinino l' infanzia vedendo programmi altamente diseducativi.


Reazioni del pubblico maschileModifica

Buona parte di ciò che sta per essere scritto qui è successo veramente, compreso all' autore della pagina!

Ecco come mai Smila e Mailo ha rovinato la vita a buona parte della popolazione maschile:

Immaginatevi un piccolo e stupendo bambino di cinque anni (IO) che, quatto quatto, senza svegliare i genitori, corre in soggiorno per vedere gli episodi speciali mattutini di Squadra Speciale Cobra 11, con Semir Gher Kan che blocca trafficanti di droga e guida carri armati in autostrada. Poi, un brutto giorno, accende il televisore. Non c' era Semir, no. C'era una ragazzina dai capelli rossi che lanciava in aria una palla e la colpiva. La cosa più traumatizzante era il fatto che, mentre faceva le schiacciate, aveva tutto di fuori. O forse questo accadeva solo in Giappone. Il bambino rimase in stato semicomatoso per tutta la mattinata, per poi odiare definitivamente la pallavolo (come tutti gli uomini sani di mente).